Il sedano blu, ovvero la scienza di tutti i giorni

Imparare ad imparare: la Competenza delle Competenze, l’imperativo didattico del Primo Ciclo dell’Istruzione Obbligatoria, trova nello studio delle scienze un naturale campo di sviluppo. Se infatti ai piccoli e giovani novizi nel mondo fantastico della ricerca viene insegnato, grazie alle lezioni in classe, a parlare come scienziati imparando l’ABC dei linguaggi specifici, è in laboratorio che l’istinto, la curiosità, la voglia di scoprire la meraviglia che ci circonda si può sfogare davvero.

Al Gallio è attivo un corso pomeridiano che ogni settimana, per un’ora e mezza, permette ai ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado di imparare che ogni briciola del nostro mondo è un fenomeno che può essere compreso e spiegato, che sotto le sembianze del quotidiano si cela il miracolo della chimica, della fisica, della biologia, il tutto raccontato da quella nemica che è la matematica e che per una volta può diventare una guida stimolante quanto gentile e comprensiva.

Comprendere la capillarità spiegando le forze di adesione e coesione delle molecole può essere complicato e forse anche noioso, ma quando il sedano immerso nell’acqua colorata diventa blu, allora nasce la curiosità di spiegare e capire il fenomeno. Ciò che si apprende per esperienza difficilmente verrà dimenticato!