Scacchi!

Agli alunni delle classi terza, quarta e quinta primaria durante il Secondo Quadrimestre è stato proposto un corso di Scacchi, culminato in un torneo.

GLI SCACCHI: PERCHE’?

In più occasioni è stato sottolineato che gli scacchi favoriscono lo sviluppo di abilità di tipo cognitivo, quali la memoria, la concentrazione, l’attenzione, la capacità di previsione, l’abilità spaziale, la capacità di trovare soluzioni…

Ma non solo!

Si tratta di un gioco con regole, che sono numerose e complesse, e il rispetto di tali regole si presenta come condizione imprescindibile per lo svolgimento del gioco stesso. I giochi con regole consentono di sviluppare concetti di equità, di turnazione, di reciprocità e di guidare al rifiuto di quegli atteggiamenti di prevaricazione, di scorrettezza, di ingiustizia che non consentono il regolare svolgimento del gioco. Gli scacchi sono inoltre un gioco competitivo, dove il rispetto per l’avversario e l’accettazione del risultato della partita diventano atteggiamenti ai quali è importante educare gli allievi.

Favoriscono infine l’interazione con altri e, soprattutto, pongono il soggetto di fronte alla necessità di tener conto del punto di vista altrui. Ciò è tanto più importante quanto più giovane è l’allievo. Sappiamo infatti che il bambino è tendenzialmente portato a considerare la propria visione delle cose come l’unica possibile. Nel corso di una partita a scacchi, però, impara poco per volta a tener conto della presenza dell’avversario e delle mosse che l’avversario oppone alle sue.